Pavia 26 e 27 ottobre: Borsa Internazionale del Turismo Culturale ed Agroalimentare di Mirabilia Network

Per un’Italia tutta da scoprire

E’ stata Pavia ad ospitare il 26 e 27 ottobre scorsi la settima edizione di “Borsa Internazionale del Turismo Culturale” e la terza edizione di “Borsa Food&Drink” targate Mirabilia Network, l’Associazione Nazionale che mette in rete 17 siti e candidati siti Unesco in Italia attraverso l’aggregazione delle locali Camere di Commercio (Bari, Benevento, Caserta, Crotone, Genova, Matera, Messina, Molise, Pavia, Perugia, Potenza, Riviere di Liguria, Sassari, Sicilia Orientale, Udine, Venezia Giulia, Verona) e di Unioncamere. Nato nel 2012, il progetto intersettoriale Mirabilia Network of UNESCO Sites promuove ad un pubblico italiano ed estero le destinazioni meno conosciute, ma non certo minori, anzi veri e propri “gioielli” accomunati dal riconoscimento UNESCO. L’obiettivo è la valorizzazione globale dei territori col loro indissolubile intreccio di storia e cultura, tradizione e innovazione, artigianato artistico ed enogastronomia per incentivare, attraverso azioni formative, di aggiornamento tecnologico, eventi b2b e iniziative dedicate, un nuovo turismo culturale e proporre itinerari d’eccellenza sostenibili.

Il Palazzo Esposizioni di Pavia, che quest’anno festeggia i 60 anni e per l’occasione si è presentato con un nuovo restyling, ha fatto gli onori di casa per il doppio appuntamento che ha promosso oltre 2600 incontri b2b tra 250 operatori dei territori candidati o titolari di riconoscimento UNESCO e 90 buyers internazionali del settore turismo e food&drink provenienti da Europa, Stati Uniti, Cina, Giappone e Russia.

Nella giornata inaugurale di venerdì 26 ottobre, dopo i saluti di benvenuto di Franco Tosi Presidente della Camera di Commercio di Pavia, Angelo Tortorelli Presidente Associazione Mirabilia Network, Eric Giraudier Presidente di Chambre de Commerce et d’Industrie du Gard, Massimo Depaoli Sindaco di Pavia, e Silvia Piani, Assessore regionale alle politiche per la famiglia e alle pari opportunità di Regione Lombardia, si è tenuta una tavola rotonda sul tema “Turismo, cultura, agroalimentare: il valore dei territori e dei siti UNESCO”. Moderati da Patrizio Roversi, sono intervenuti Lucia Borgonzoni, sottosegretario per i beni e le attività culturali e il turismo, Philippe Daverio, critico d’arte, docente, saggista, Davide Rampello, docente universitario, regista e direttore artistico e Giuseppe Tripoli, segretario generale Unioncamere.

Partendo dall’ invidiabile primato del nostro Paese “il più desiderato al mondo dai turisti” che vanta la presenza di ben 54 siti UNESCO, quel che è emerso ed è stato ribadito è la necessità di “mettere insieme i punti di regia tra pubblico e privato” per superare localismi e campanilismi dannosi. “Occorre spostare il turismo in tutto il Paese e destagionalizzare”, servono network che contribuiscano a fare dell’Italia intera, con i suoi prodotti d’artigianato ed enogastronomici di qualità e di nicchia, un brand mondiale. Servono buone pratiche condivise che permettano di dare risposte alle varie richieste turistiche non solo le mordi e fuggi ma soprattutto quelle slow che in un certo senso si rifanno, divulgandole, “ai comportamenti elitari di chi faceva il Grand Tour” per un turista che è, piuttosto, ospite: “la lentezza implica conoscenza e consapevolezza”…

A Gian Marco Centinaio, ministro delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo il compito di chiudere i lavori.

L’evento si è concluso con l’assegnazione del Premio Mirabilia ARTinArt, tributo all’artigiano artistico dei siti UNESCO del Network. Tema dell’edizione 2018 “MIRABILIA – Viaggio attraverso le città dell’Arte”. Le opere in concorso sono state giudicate da una giuria nazionale presieduta dallo scrittore e giornalista pavese Mino Milani. Il 1°premio è andato al “vassoio d’argento” di Gerardo Sacco della CCIAA di Crotone, il 2° premio se l’è aggiudicato la scultura “Via della seta” di Marina Bertagnin della CCIAA di Verona e il 3° premio è stato assegnato all’anello “Risaiola” di Giulia Casellato della CCIAA di Pavia. Un premio fuori concorso è stato attribuito al calice in argento dorato di Giuseppe Albrizzi della CCIAA di Pavia.

L’appuntamento per l’edizione 2019 è a Matera.

www.mirabilianetwork.eu

Franca Spallarossa